Restyling di un piccolo appartamento dal look industriale in Giappone

.8 (Tenhachi) Architect & Interior Design trasforma una mini residenza a Kanagawa in uno spazio confortevole in stile industrial

image
Akihide Mishima

Tomoko Sasaki e Kei Sato, titolari dello studio giapponese .8 (Tenhachi) Architect & Interior Design, per il proprio rifugio di famiglia a Kanagawa hanno radicalmente trasformato gli spazi di un piccolo appartamento di 67 mq dal look industriale.

Sotto i soffitti e le travi a vista di cemento, la pianta dell’appartamento è stata ripensata. Molti dei muri divisori sono stati eliminati per accogliere un’ampia zona living, collegata a due spazi più riparati, simili a grandi scatole, che ospitano il bagno e la camera da letto.

L’originaria struttura in calcestruzzo è stata mantenuta inalterata, in aperto contrasto con i nuovi elementi previsti dal progetto: muri tinti di bianco, grandi finestre, pavimenti e pareti di legno.

I due grandi “box” delineano i tratti di un’originale formula di privacy. La “scatola” bianca è divisa in due livelli: quello inferiore ospita la camera da letto, resa ancora più intima da un pavimento ribassato, mentre la parte superiore accoglie un’area gioco a misura di bambino. Il bagno, invece, è protetto dalle pareti in legno della seconda “scatola”. La vasca, messa al centro di una sorta di cornice, è protagonista di un quadro illuminato da una parete di piastrelle esagonali bianche.

Il vero cuore pulsante della casa è rappresentato dai quasi cinque metri di cedro giapponese del tavolo della zona living. Un luogo che ospita attività molto diverse, fungendo da cucina, zona pranzo, area di lavoro e da solido supporto per la creatività dei più piccoli. Un elemento d’arredo polifunzionale che, all’occorrenza, sa essere anche un semplicissimo tavolo da 20 posti, per divertenti cene tra amici.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1
image
Akihide Mishima

Sotto i vecchi soffitti in cemento del mini-appartamento, i due architetti dello studio giapponese .8 (Tenhachi) Architect Interior Design si sono ritagliati un rifugio accogliente e funzionale.

2
image
Akihide Mishima

Le zone più private dell’abitazione sono state raccolte in due strutture simili a scatole che regalano una scenografica intimità, sottolineando la distanza tra passato e presente

3
image
Akihide Mishima

I vecchi muri divisori sono stati abbattuti per creare ambienti più ampi e continui. Nella nuova pianta, i 67 mq dell’abitazione ospitano un’ampia zona living collegata alle due “grandi scatole”.

4
image
Akihide Mishima

Grandi vetrate illuminano gli ambienti della casa. Sopra il “box camera da letto” trova posto un’inaspettata area gioco a misura di bambino, raggiungibile grazie a una scala in legno.

5
image
Akihide Mishima

Il bianco delle pareti e l’uso del legno riscaldano l’atmosfera del living, impreziosito dalle linee seducenti di arredi iconici come la Eames Plastic Armchair RAR.

6
image
Akihide Mishima

Il grande tavolo in cedro giapponese lungo quasi cinque metri è il cuore pulsante della casa. Può fungere da cucina, zona pranzo, spazio di lavoro o semplicemente ospitare una cena per 20 persone.

7
image
Akihide Mishima

Gli spazi riparati della camera da letto. All’interno del box, un pavimento ribassato rispetto al livello del living la rende ancora più intima e rilassante.

8
image
Akihide Mishima

Il bagno è protetto dal box in legno. L’apertura sul living incornicia la vasca al centro di una sorta di quadro. Una parete di piastrelle esagonali bianche rende più luminosi gli ambienti.

9
image
Akihide Mishima

Il progetto di restauro del mini-appartamento ha completamente trasformato gli spazi senza, però, cancellare le tracce del passato. Così travi e pareti di cemento si confrontano con elementi di legno e muri imbiancati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Case
Узнать как подушки декоративные купить по вашему желанию, недорого.
куртки парки подростковые