Il potere del design, ovvero quando una confezione di spaghetti diventa un tributo ai diritti civili

Barilla ha collaborato con l’illustratrice Olimpia Zagnoli per disegnare dei nuovi pacchi di pasta riflettendo sulle tematiche dell'uguaglianza e sulla differenza degli orientamenti sessuali

Nuovi pacchi Spaghetti Nº5, Olimpia Zagnoli per Barilla
Courtesy Photo

In occasione dell’evento annuale Pasta World Championship, tenutosi a Milano presso La Pelota il 24 e 25 ottobre, l’illustratrice Olimpia Zagnoli ha creato una confezione inedita per gli Spaghetti Nº5 di Barilla che è un'omaggio alla tolleranza e al rispetto per le differenze dell'orientamento sessuale.

La competizione, a cui 18 giovani chef provenienti da tutto il mondo hanno partecipato per mettere alla prova le proprie abilità culinarie e contendersi il titolo di Master of Pasta, è stato, per l'azienda italiana che lo organizza, lo scenario ideale dove presentare lo speciale packaging d'autore, frutto della collaborazione nata nel 2017 quando l'artista creò con lo stesso tema (e la massima libertà) un poster per celebrare gli spaghetti al pomodoro.

Nuovi pacchi Spaghetti Nº5, Olimpia Zagnoli per Barilla
Courtesy Photo

"Abbiamo seguito Olimpia con ammirazione per diversi anni perché amiamo il suo stile. È semplice e gioioso, come gli spaghetti al pomodoro! L'immagine che ha creato per noi è anche un messaggio di amore e inclusione, qualcosa di molto importante per Barilla ", ha dichiarato Kristen Anderson, Chief Diversity Officer del Barilla Group.

Nuovi pacchi Spaghetti Nº5, Olimpia Zagnoli per Barilla
Courtesy Photo

Il disegno della Zagnoli ritrae due donne, una coppia di amanti, che condividono un piatto di spaghetti a tarda notte: una forma di espressione semplice e potente, oltre ad essere una celebrazione autentica di creatività e libertà che accomuna campi diversi come l’arte, il cibo e i diritti civili.

L’illustrazione presenta linee semplici e decise, dai colori forti e a contrasto, che diventano protagonisti sullo sfondo blu tipico dei pacchi di pasta Barilla secondo lo stile originale della disegnatrice che collabora con importanti testate giornalistiche e con rinomati brand della moda.

Il progetto è una dichiarazione esplicita da parte della Zagnoli, ma anche un messaggio chiaro da parte della Barilla che nel 2013 aveva sollevato non poche critiche dopo la dichiarazione dell’amministratore delegato Guido Barilla che, rispetto al tema delle famiglie omosessuali, aveva manifestato la netta preferenza dell'azienda per la “famiglia tradizionale”.

A distanza di anni, polemiche e tentativi di boicottaggio, il gigante della pasta ha fatto passi significativi verso un percorso di diversità e inclusione che gli ha fatto meritare un punteggio perfetto nella Human Right Campaign, associazione per i diritti degli omosessuali che stila ogni anno il Corporate Equality Index, una graduatoria basata sulle politiche interne ed esterne aziendali in questo campo. Di fatto oggi Barilla collabora con numerose organizzazioni per supportare i diritti delle comunità LGBTQ + come Catalyst, GLAAD e The 30% Club.

Nuovi pacchi Spaghetti Nº5, Olimpia Zagnoli per Barilla
Courtesy Photo

Olimpia Zagnoli, dal suo canto, è consapevole dell’importanza e della potenza che le illustrazioni hanno e ha accettato ben volentieri la responsabilità di farsi portavoce di un messaggio da promuovere e divulgare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Design
https://optiontradingstrategies.net

https://salon-svadebny.com.ua