14 cucine contemporanee con soluzioni tecnologiche d'avanguardia

Sistemi professionali e contenitori preziosi sono i must degli ambienti kitchen più nuovi, declinati per ogni gusto

image
Courtesy Photo

Le cucine moderne si vestono di total look all’avanguardia: tecnologia e prestazioni professionali, materiali preziosi e dettagli innovativi per nuove isole e banconi snack

Pure/SE 3003 R rinnova il design della cucina di SieMatic: nuove combinazioni di materiali che si arricchiscono di ulteriori possibilità espressive. La lucentezza del metallo si accompagna alle sfumature discrete dei toni laccati opachi e dei legni, dei pannelli laterali e dei piani di lavoro StoneDesign. L'aspetto esclusivo delle ante a telaio nella tonalità del metallo oro bronzato pone piacevolmente in risalto cassetti ed estraibili proposti senza maniglie. Il modello propone basi a incasso sospese nella zona lavaggio e confortevoli vani a giorno decorativi nell'isola.

Blade è la nuova cucina lineare di Modulnova disegnata da Andrea Bassanello; contemporanea nel design e razionale nella distribuzione di spazi e funzioni è caratterizzata da una cappa basculante fissata a parete e pannellata con un’anta sporgente su due lati. La cappa può essere utilizzata singolarmente o posizionata sopra uno schienale avanzato per il porta-accessori scorrevole Wall, che si muove su una guida fissata a muro coperta da uno schienale intero o dogato. Le ante sono in laccato satinato beige tornabuoni e il top in Gres emperador marrone spazzolato.

Nella cucina con isola centrale Genius Loci progettata da Gabriele Centazzo per Valcucine il cassetto si ispira agli antichi secretaire. Le superfici materiche esaltano l’esperienza tattile di questo modello dove il cassetto diventa un dettaglio personalizzabile grazie a preziose lavorazioni artigianali, integrandosi perfettamente con la purezza delle forme e dei materiali della cucina per un risultato sofisticato. La dematerializzazione del piano ne esalta la linea che attraversa la matericità delle superfici, come un segno su una tela.

Code, la nuova proposta di Boffi firmata da Piero Lissoni, si propone come un vero e proprio sistema per vivere e organizzare l’ambiente cucina a seconda delle diverse esigenze. Entrano in gioco materiali estremamente personalizzati: essenze pregiate di legni fossili, metalli trattati manualmente con finiture particolari, pietre ricomposte. Dai materiali alle tecniche costruttive fino all’estrema ricerca tecnologica, tutto in questo progetto viene incanalato nella dimensione del “su misura”, creando un prodotto unico e customizzato che esula dalla ripetitività dell’iterazione industriale. I piani di lavoro con sezioni personalizzate sono disponibili in vari materiali, dal legno Abonos Oak all’acciaio Durinox, al Corian® o legno massello.

Interamente rivestita in ottone lucido, la nuova JW 16 design Massimo Castagna per Rossana è un’isola monoblocco costituita da tre volumi: un blocco-basi, un sottile tavolo a sbalzo laterale e un piano di lavoro di forte spessore con lavaggio-cottura. I frontali sono proposti anche nelle finiture rame, acciaio brunito o laccature spazzolate. In appoggio sulle basi, il volume del piano è finito superiormente in pietra naturale. Il lavello è realizzato nello stesso tipo di pietra del top.

La nuova collezione Opale di Arrex Le Cucine rappresenta l’ultima generazione di soluzioni d’arredo per l’ambiente cucina. L’originalità del progetto è data dal total look uniforme del rivestimento, resistente e confortevole. La completa uniformità delle superfici è ottenuta dalla continuità materica di top, lavelli, ante, pareti e pavimenti, tutti realizzati in Ecoresina grigio chiaro, un materiale ecologico applicato manualmente.

Italia PVD Champagne è la cucina professionale per l’ambiente domestico disegnata da Antonio Citterio per Arclinea, perfetta per chi vuole in casa le prestazioni della cucina di un ristorante. L’acciaio, il materiale protagonista, da quest’anno grazie all’innovativo processo PVD (Phisical Vapour Deposition) è disponibile anche nella preziosa variante Champagne.

Lo chef Andrea Berton, in collaborazione con il designer Franco Driusso, firma per Arrital AKB_08 (Arrital Kitchen Berton_08). Berton e Driusso hanno condiviso ogni fase della progettazione per realizzare una cucina innovativa che unisca estetica e funzionalità. Tra gli elementi più innovativi il piano multifunzione Twice, che consente di ampliare lo spazio di lavoro oppure, sollevandosi, di sfruttare il vano in acciaio inox con accessori e strumenti fondamentali per la preparazione dei piatti; il tagliere-vassoio estraibile AKB_Board comprende un tagliere in legno o Teflon che poggia su un vassoio in acciaio, removibile e utilizzabile per servire in tavola; il sistema di illuminazione Focus on si sposta seguendo le esigenze dello cuoco grazie a un binario di scorrimento. Tra gli elettrodomestici, alcuni in particolare sono ispirati alle cucine professionali: è il caso della Salamandra, che consente di mantenere le vivande in caldo, di gratinare o tostare i cibi, e dell’abbattitore di calore, in grado di portare velocemente la temperatura di un piatto da quella di cottura a quella idonea al frigorifero o al congelatore.

KI, che in giapponese significa sia contenitore che legno, è il nome e allo stesso tempo il concept della nuova cucina Scavolini by Nendo. Il progetto ruota attorno all’idea di sintetizzare l’ambiente cucina in due elementi, per razionalizzare lo spazio cucina: il primo è un sistema contenitivo, ovvero un volume unico dalla connotazione decisa, sintesi di un codice espressivo che può essere ripetuto all’infinito, il secondo è una mensola in legno dalla pura essenzialità. Una rigorosa evocazione di un gusto minimale ed estremamente contemporaneo che racchiude valori esclusivi, pensiero creativo, sfida innovativa, ricerca costante, qualità Made in Italy e attenzione per i dettagli.

Dada sceglie il designer belga Vincent Van Duysen, alla sua prima esperienza nel mondo cucina, per interpretare la cucina senza maniglia: VVD. Il contrasto tra gli spessori esili di fianchi e terminali e gli spessori forti dei piani di lavoro si integrano, interrompendo la linearità del piano, con lavelli in appoggio in pietra. Dettagli decisivi come il gioco di pieni e vuoti, l’alternanza dei materiali, pietre naturali quali porfido, ceppo e ardesia, essenze come rovere sbiancato, noce e rovere grafite e l’acciaio satinato, e i nuovi laccati verde baltico, titan e peltro danno vita ad una cucina dinamica e nel contempo sofisticata. Completano il progetto ampi vassoi estraibili, cassetti a giorno e carrelli integrabili nei sottopiani. Un telaio portante in alluminio permette di realizzare composizioni completamente sospese da terra. L’innovazione si esprime con dettagli tecnologici quali la barra a led integrata, il profilo in alluminio che disegna in modo discreto la maniglia dell’anta migliorandone la presa e l’innovativa cerniera pivot. La cucina acquisisce una nuova veste architettonica grazie anche a eleganti pensili a soffitto e a esili credenze in vetro trasparente con micro-cerniera ammortizzata.

La cucina componibile Asia Factory è la nuova proposta di Arredo3. Questa soluzione si adatta ad ogni ambiente ed esigenza. Un design destrutturato caratterizza i vari elementi: basi e colonne sono proposti in laccato poro aperto Fumo 431, il Top in Corian bianco e il piano snack in legno vintage naturale.

Arthena, design CR&S, continua la strategia progettuale che contraddistingue il percorso di Varenna: proporre un unico grande sistema integrato, basato su una logica di componibilità totale e dotato di una vasta gamma di attrezzature e accessori tecnici. Il concept di questo modello è accompagnato da dettagli semplici e versatili: l’assenza di maniglia e dalla particolare lavorazione del bordo con telaio che incornicia l’anta, un dettaglio che contribuisce ad impreziosire l’immagine della composizione attraverso la combinazione di metalli, essenze e laccature per le finiture.

Easy di Doimo Cucine è la soluzione ideale per una cucina modulare di qualità a un costo accessibile. L’ampia scelta di finiture, dai polimerici (colorati lucidi od opachi oppure effetto legno) ai laccati (lucidi, opachi, super matt e anche effetto metallo) ai melaminici più attuali, dà vita a una varietà di proposte compositive con pareti attrezzate e boiserie con mensole illuminate a LED o alti pensili che sembrano mini colonne da cucina. Dettaglio funzionale quello delle basi della penisola: una pratica gola di apertura che prosegue elegante anche sui fianchi. Il pensile è caratterizzato da ante in vetro acidato grigio, telaio in alluminio nero e illuminazione interna a LED.

B1 by Bulthaup è un sistema essenziale. I diversi elementi che compongono l’isola possono essere assemblati a seconda delle esigenze individuali per formare un volume open space. Sul top, il piano cottura e il lavello si alternano a piani di lavoro modulari e scorrevoli che permettono di accedere agli utensili dall’alto. Questa cucina, dal design essenziale e funzionale, propone una soluzione ergonomicamente innovativa.














Pubblicità - Continua a leggere di seguito
image
Courtesy Photo

Italia PVD Champagne, di Antonio Citterio per Arclinea

image
Courtesy Photo

AKB_08 di F. Driusso e A. Berton per Arrital

image
Courtesy Photo

Easy, di Doimo per Doimo Cucine

image
Courtesy Photo

Asia Factory di Arredo3

image
Courtesy Photo

KI di Nendo per Scavolini

image
Courtesy Photo

B1 di Bulthaup

image
Courtesy Photo

JW16 di Massimo Castagna per Rossana

image
Courtesy Photo

Arthena di CR&S per Varenna

image
Courtesy Photo

Code di Piero Lissoni per Boffi

image
Courtesy Photo

Genius Loci di Gabriele Centazzo per Valcucine

image
Courtesy Photo

Pure/SE 3003 R di Siematic

image
Courtesy Photo

VVD di Vincent Van Duysen per Dada

image
Courtesy Photo

Opale di Arrex per Arrex Le Cucine

image
Courtesy Photo

Blade di Andrea Bassanello per Modulnova

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
автоматический полив

https://dengi24.kiev.ua/kredit-auto/